venerdì 25 giugno 2010

FINALMENTE IL RACCONTO DI GIUGNO 2010

Non ci crederete, ma anche questo mese non manca all'appuntamento del 25 il frutto dei vostri deliri  - L'ultimo atto.


Grazie a tutti i vostri pensieri bizzarri, ai vostri incubi e ai vostri ricordi, come sempre in corsivo nel testo.


Si ricomincia il 1° luglio per un ultimo giro di giostra prima della pausa estiva. 

26 le vostre impronte:

Anonimo ha detto...

Proprio bello Metro. La variegatezza degli interventi si prestava unicamente ad una soluzione di tipo anticonvenzionale.
Mi hai ricordato alcune scelte del film "Angels in America": personaggi morti e non ancora morti che si incontrano in un limbo intermedio e, pur non conoscendosi nella realtà, interagiscono in questa sala d'attesa che è come un buio camerino senza pareti e loro attori in preparazione per la rappresentazione.
Pochi interventi e difficili da intrecciare han dato vita a un racconto corto ma convincente e che sa riportare anche le sfaccettature dei sentimenti di una persona completa e complessa, modellata su quelli variegati degli autori dei commenti.
Metro… preziosa.
Una curiosità legata al senso dell'ispirazione per la scelta della linea del racconto: deriva forse dalla frase: "...Stordito da una vita che si fa carico di mille altre..." (di Gians)?
Ancora complimenti e a presto, Fiorettolo.

patèd'animo ha detto...

metro.. mi sono commossa. Sono emotiva, sì, ma tra le righe c'era qualcosa di familiare. E non era il flambè. :)

lauracanta ha detto...

uh metro, non pensavo potesse essere così bello vivere questo mese "insieme"!
mi sono scoperta a leggere più volte i commenti del mese e attendere il 25 con crescente ansia.

naturalmente poi il risultato è proprio sorprendente.
grazie di questo bel regalo che ci fai!
ciao ciao L

metropoleggendo ha detto...

@Fiorettolo, grazie ma preziosi siete voi con i vostri commenti. Il film che segnali non l'ho visto, ma magari comincio a citarlo per plagio! L'ispirazione della traccia viene sicuramente da un frullato di tutti i commenti e dalle sensazioni che lascia immaginarseli insieme.

metropoleggendo ha detto...

@patè: c'è un po' di tutti noi, delle nostre paure e del nostro rapporto con i rimpianti e con il passato. grazie per essere con noi

metropoleggendo ha detto...

@laura, sono contenta che tu sia entrata nello spirito del gioco, che è proprio quello di stare insieme, di infilare i nostri pensieri in una pentola comune. affidando poi a mani speciali il lento rimestare. grazie.

KitKat ha detto...

l'immagine finale del passaggio dalla vecchia alla nuova vita è bellissimo: quante volte vorremmo viverlo per scrollarci di dosso il passato continuando al tempo stesso a prendercene cura come fosse un bimbo. complimenti alla penna di questo mese. a presto

Fruttacandita ha detto...

ribadisco, sei geniale!!!!

metropoleggendo ha detto...

la penna del mese ringrazia Frutta, ma anche voi commentatori non scherzate quanto a idee bislacche!

Fra ha detto...

Bellissimo, ho apprezzato molto il modo in cui ti sei calata nel personaggio principale,
molto maschio

metropoleggendo ha detto...

davvero dici Fra? la cosa non mi stupirebbe, ma la mascolinità del racconto non l'avevo notata!

Mk ha detto...

uao..è la prima volta che manco il racconto...e vabbè mi rifarò in futuro!Un saluto Metro.:)Sparo gli ultimi fuochi e poi.viaaaaaaa!:DD
Un abbraccio
Mk

metropoleggendo ha detto...

bentornata Moni! ti immagino pronta per i tuoi mari e il tuo meritato riposo. non sparire però: ogni tanto un post salato puoi pubblicarlo! un abbraccio

Topper ha detto...

Ma non avevo lasciato un commento?

metropoleggendo ha detto...

no Topper, mi pare che questo mese tu abbia sguazzato nei commenti degli altri. Saramago a parte. Un abbraccio

Mau ha detto...

un giorno ce la farò a leggerlo!! :D

un abbraccio maga!

Gians ha detto...

Che genietto!

metropoleggendo ha detto...

Mau, che mai sia vissuto come obbligo! bentornato e scusa se in tua assenza si è fatta caciara.

metropoleggendo ha detto...

Gians, il genietto del mese ringrazia! sei tornato dai bassifondi?

Gians ha detto...

Si, con l'acqua alla gola.

impollinaire ha detto...

passo per un saluto prima della pausa estiva, che l'ispirazione sia con te

disicurorido ha detto...

Strepitoso!!!

Ma, fammi capire, sei tu che metti insieme tutti i commenti poi? Come mai è scritto al maschile? C'è un motivo particolare? Sono troppo curiosa e a dir poco sbalordita da questo "gioco"!!!

disicurorido ha detto...

Strepitoso!!!

Ma, fammi capire, sei tu che metti insieme tutti i commenti poi? Come mai è scritto al maschile? C'è un motivo particolare? Sono troppo curiosa e a dir poco sbalordita da questo "gioco"!!!

metropoleggendo ha detto...

Gians io pensavo che la gola te la fossi fumata!

metropoleggendo ha detto...

Impollinaire grazie del saluto. Luglio è ancora mese di lavoro e di ispirazione. Per la pausa d'ozio aspettiamo agosto. Tu parti già?

metropoleggendo ha detto...

Disi, le penne che scrivono tendenzialmente cambiano ogni mese, poi tornano, poi vanno. E non hanno sesso, ognuno sceglie quello che vuole, indipendentemente da quello reale.
Contenta che ci sia anche tu a giocare con noi. Domani si ricomincia!